Sanremo, rubati i regali dei bimbi in Pediatria
Sanremo, rubati i regali dei bimbi in Pediatria
Cronaca

Sanremo, rubati i regali dei bimbi in Pediatria

sanremo
Sanremo, rubati i regali dei bimbi in Pediatria

Sanremo, rubati i regali dei bimbi in Pediatria: gli inquirenti stanno indagando; la solidarietà dei sanremesi e i nuovi regali per i pazienti

Sanremo , questa notte alcuni malviventi hanno rubato i regali destinati ai piccoli pazienti della Pediatria. La Asl di Sanremo sta cercando di fare luce sull’episodio e parla di “atto ignobile“: nella notte, infatti, dei ladri professionisti hanno trafugato i regali per i piccoli bambini della Pediatria sanremese. Da una prima ricostruzione dei fatti sembrerebbe che i malviventi conoscessero bene il reparto e che fossero perfettamente organizzati per prendere i regali velocemente e fuggire senza essere visti.

Sanremo, il furto

La Asl di Sanremo sta indagando su quello che è successo nella notte: alcuni malviventi hanno sottratto i regali destinati ai bambini della Pediatria. La direzione dell’Asl, nella persona di Marco Damonte Prioli, ha fatto sapere che si tratta di “atto ignobile, come tutti gli altri furti“. La gravità del fatto, secondo l’Asl, sta nel fatto che questo è successo in un “luogo dove la gente soffre, con l’aggravante di aver colpito la serenità dei bambini“.

I regali sono stati trafugati nella notte, con una dinamica ancora da accertare, ma la cosa certa rimane che i ladri erano esperti e che conoscevano bene il reparto in cui si apprestavano ad agire.

E così questa mattina il risveglio per il reparto di Pediatria dell’Ospedale di Sanremo è stato amaro: senza regali per i piccoli pazienti. In queste ore l’Asl sta lavorando per capire quello che è successo, visionando anche le telecamere della sorveglianza nella speranza che abbiano ripreso qualche movimento sospetto o qualsiasi indizio che possa aiutare gli inquirenti a risalire ai ladri.

Regali subito rimpiazzati

Sotto l’albero di Natale della Pediatria sono stati trafugati i doni che, ogni anni genitori di ex pazienti e privati, portano per i piccoli pazienti. Inoltre anche la cucina componibile giocattolo, donata da un’azienda di prodotti per la puericultura, è stata portata via. Un atto ignobile, così come lo ha definito l’Asl, che porta gli inquirenti a pensare che chi l’ha compiuto conoscesse bene il reaprto: i ladri, infatti, sarebbero entrati in azione in un momento in cui sapevano di non essere notati da nessuno.

Un altro elemento che gli inquirenti stanno valutando è la premeditazione: per poter portare via i regali in poco tempo e senza essere visti i malviventi avrebbero dovuto studiare il posto ed essere organizzati con uno o più borsoni per il trasporto della refurtiva. La notizia del furto si è immediatamente diffusa in città ed è scattata una vera e propria corsa ai regali per portare solidarietà ai bambini della Pediatria, rimasti senza doni natalizi. Sono stati molti i cittadini e le aziende che hanno portato nuovi regali in Pediatria. Ai bambini si è cercato di nascondere l’accaduto per non dargli un dispiacere e i regali sono stati rimpiazzati con altri senza che se ne accorgessero, con l’obbiettivo di regalare a tutti loro un Natale felice. E così la brutta storia del furto in Pediatria si è trasformata in una bella storia natalizia di solidarietà ed affetto.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche