Soliti Ignoti: Amadeus ricorda Fabrizio Frizzi
Soliti Ignoti: Amadeus ricorda Fabrizio Frizzi
Gossip e TV

Soliti Ignoti: Amadeus ricorda Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi

A I Soliti Ignoti Amadeus ha voluto ricordare l'amico e collega Fabrizio Frizzi che aveva condotto per primo il format nel 2007

Tutto il mondo dello spettacolo è sotto shock da giorni. La scomparsa di Fabrizio Frizzi ha turbato colleghi e amici, che hanno deciso di non andare in onda con i loro programmi il giorno della sua morte, il 26 marzo. In massa poi hanno riempito la Chiesa degli artisti di Piazza del Popolo a Roma, dove ieri mattina sono stati celebrati i funerali del conduttore. Anche Amadeus ieri mattina era naturalmente presente per rendere l’ultimo omaggio a Fabrizio. La sera, poi a I Soliti Ignoti, ha voluto ricordarlo così: “Fabrizio Frizzi non c’è più. Ciao Fabrizio. Per noi sono giornate difficili. Se ne è andato un collega, ma se ne è andato soprattutto un grandissimo amico e una persona stupenda” ha detto Amadeus. Il presentatore ha poi fatto vedere delle immagini di Fabrizio a I Soliti Ignoti. Frizzi aveva infatti lanciato per primo il programma di Rai Uno e ne era stato al timone dal 2007 al 2011.

L’aveva lanciato lui

Amadues

“Questo studio è stato casa sua per diversi anni, è stato il primo conduttore de I Soliti Ignoti, che ha sempre fatto in maniera esemplare, col suo sorriso e la sua allegria” ha detto poi Amadeus visibilmente commosso.

Da oggi i programmi della Rai riprenderanno la loro routine. La vita deve continuare. The show must go on come si dice in questi casi nel mondo tutte luci e paillettes dello star system. Per tre giorni ci sono passate davanti agli occhi le immagini della carriera di Fabrizio Frizzi, della sua vita privata e tanti amici hanno voluto ricordarlo. Ora è giunto il momento di tornare, per quanto possibile, alla normalità. Dopo la pausa Pasquale, ovvero da martedì 3 aprile Carlo Conti, il fratellone di Fabrizio, tornerà a L’Eredità. Purtroppo stavolta non ci sarà un avvicendamento allegro come è stato per l’ultima volta. Fabrizio ad inizio dicembre era tornato a condurre il quiz dopo l’ischemia e Conti gli aveva consegnato allegramente le chiavi dello studio.

Tutto ricomincia

Amadeus

Stavolta Conti tornerà in uno studio più triste e vuoto, sapendo che ci saranno altri passaggi di testimone tra lui e Frizzi. Amadeus, invece, con ‘I Soliti Ignoti, il ritorno’ aveva già raccolto a piene mani l’eredità dell’amico.

Inevitabile, però, per lui ora condurlo con una marcia in più, ricordando la professionalità con cui Frizzi aveva lanciato il format. Lavorare impegnandosi al massimo è l’unico modo che i presentatori tv, suoi amici, hanno per tenerne viva la memoria. Frizzi aveva infatti voluto tenacemente tornare al lavoro. Perché condurre l’Eredità per lui era adrenalina ed energia purissima. E non voleva privarsene prima del tempo. Fino all’ultimo ha voluto onorare il suo compito e il suo impegno nei confronti di quel pubblico che lo ha sempre amato e a cui ora pare impossibile non rivederlo più e non cenare più insieme a lui.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche