Firenze Marathon, il 13° km sarà intitolato ad Astori | Notizie.it
Firenze Marathon, il 13° km sarà intitolato ad Astori
Sport

Firenze Marathon, il 13° km sarà intitolato ad Astori

Davide Astori morte parla Francesca Fioretti

È stato consegnato alla Procura Federale un nuovo fascicolo sulle cause della morte di Davide Astori: sta al procuratore decidere le responsabilità.

A otto mesi di distanza dalla scomparsa del difensore della Fiorentina e della nostra Nazionale il ricordo di Davide Astori è ancora forte nei cuori degli sportivi. È stato infatti deciso dagli organizzatori della Firenze Marathon di intitolare all’ex capitano viola il tredicesimo chilometro della corsa podistica più famosa di Firenze. La gara, alla sua trentacinquesima edizione, andrà in scena domenica 25 novembre 2018.

La morte di Astori

La morte di Davide ha lasciato più ombre che luci. Infatti, la sua scomparsa è ancora tutt’oggi un caso irrisolto: la Procura ha deciso, quindi, di nominare un super consulente per cercare di chiudere definitivamente il caso. La prima ipotesi sulla causa della morte è stata la bradiaritmia (Sindrome di Brugada), ovvero il rallentamento del battito cardiaco fino alla cessione totale del funzionamento del cuore. Con analisi più accurate, poi, i medici hanno ipotizzato a una tachiaritmia, l’esatto opposto: il battito cardiaco subisce improvvise e forti accelerazioni portando, in alcuni casi, anche alla morte.

Ora i procuratori stanno leggendo e studiando i risultati dei test svolti dal medico Domenico Corrado, uno dei più importanti cardiologi nel panorama medico italiano.

In seguito essi dovranno decidere e valutare le responsabilità oggettive. Infatti, nel fascicolo consegnato alla Procura di Firenze, c’è la chiave per scoprire l’esistenza o meno di negligenze da parte dei medici sportivi che hanno seguito Davide Astori negli anni da calciatore professionista.

Il mistero della morte di Davide Astori è a un passo dall’essere risolta: attendendo comunicazioni ufficiali, ora la palla è stata passata al procuratore generale.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche