×

Stasera che sera, La D’Urso furiosa si difende: TV ipocrita, non sono cinica!

default featured image 3 1200x900 768x576
Barbara DUrso1

La D’Urso prende parola e si difende a spada tratta. C’era da aspettarselo, dopo la tempesta mediatica (un vero e proprio uragano a dirla tutta) scatenata in questi giorni dopo la chiusura di “Stasera che sera”. “Flop”, “fallimento”, “horror tv” sono state solo alcune delle parole precipitate sullo scalpo della napoletana conduttrice che ha deciso di dire la sua direttamente dal suo “Pomeriggio Cinque” e dalle colonne del “Corriere della Sera”.

Il programma è stato chiuso non solo a causa dei bassi ascolti ma anche e soprattutto in seguito alle polemiche scatenate dopo il drammatico collegamento con l’attore Francesco Nuti. “Sono stata criticata molto per questo – ha dichiarato la D’Urso in diretta a Pomeriggio 5 – e vorrei rispondere che mostrare il dramma, mostrare l’imbarazzo, il doloroso, imbarazzante dolore di Francesco Nuti, è servito a realizzare un suo grande desiderio, perché Francesco vuole tornare in televisione, vuole sentire l’applauso di tutti gli spettatori che l’hanno applaudito per anni.

Mi hanno detto che tutto ciò è cinico, io e chi ha scelto insieme a me di fare questo siamo convinti di avere fatto la scelta giusta. Guardare negli occhi il dolore di Francesco serve a tutti quanti noi a farci delle domande, a non mettere la testa sotto la sabbia, a guardare, a capire il dolore di Francesco, a capire il dolore, per esempio, dei ragazzi che sono qui molte volte da me, in trasmissione, su una sedia a rotelle, perché vittime di incidenti stradali e che loro, come Francesco, mi chiedono di venire qui a mostrare il loro dolore. Tutto questo non è cinico. Oppure forse è tv giusta quando si mostra per altri motivi, magari per motivi politici, o per motivi etici il dolore di Welby? Quello non è cinismo e questo sì?

La D’Urso è arrabbiata e scatenata e in un’ intervista concessa a Renato Franco del Corriere spara a zero sull’ipocrisia televisiva e su altri programmi. Ricorda di quando Nuti andò ospite da Magalli a “I fatti vostri” e precisa che la sua scelta non è stata dettata da logiche di auditel. L’intervista è infatti andata in onda solo alle 23.30 mentre nessuno ha gridato alla scandalo quando Nuti apparve in piena mattinata da Magalli.
Poi prosegue definendosi un soldatino dell’azienda e aggiunge che per Mediaset è una grande risorsa e quindi non resterà di certo senza prime serate.

Intanto è ormai certa la nuova collocazione di “Amici” nella domenica sera di Canale Cinque. Lo comunica Mediaset in una nota che sa di provocazione per i bassi ascolti della D’Urso: «Torna Amici di domenica dopo il buon esordio della nuova edizione trasmessa al martedì in prima serata».


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora