Zampa d'elefante: storia dei pantaloni più in voga negli anni '70
Zampa d’elefante: storia dei pantaloni più in voga negli anni ’70
Lifestyle

Zampa d’elefante: storia dei pantaloni più in voga negli anni ’70

pantaloni
Pantaloni a zampa d'elefante

Vi raccontiamo la storia dei pantaloni a zampa d’elefante. Si tratta del capo iconico della moda anni ’70 che piace molto ancora oggi

È indubbiamente affascinante scoprire perché i pantaloni a zampa d’elefante hanno segnato una intera generazione. Questi pantaloni scampanati sono diventati una vera e propria icona della moda. Oggi, i pantaloni a zampa d’elefante continuano ad essere un capo apprezzato soprattutto dai giovani.
È bene ricordare che questa tipologia di pantaloni ha avuto la loro prima diffusione negli anni ’60. Sono diventati, con il passare del tempo, il simbolo di una società leggermente ribelle, audace e con la evidente consapevolezza di rompere con la troppa convenzionalità.
Gli hippie riuscirono persino a dipingere di colori e fiori la scena sociale del tempo. Il loro discorso politico, critico e pacifico riuscì a farsi conoscere dal mondo. E questo non soltanto tramite la loro voce, ma anche attraverso il loro modo di vestire.
pantaloni

La nascita di questo tipo di pantaloni

Per riuscire a comprendere la particolare nascita di questa tipologia di pantaloni, dobbiamo subito iniziare a comprendere l’importanza che i jeans hanno avuto nella storia.

Talvolta, il loro uso riesce a far emergere la ribellione come una sorta di uniforme speciale. E anche perfino da combattimento.
Poi, i personaggi che ruotavano attorno al mondo magico di Hollywood hanno contribuito a pubblicizzare moltissimo questa tipologia di indumento. E questo a partire dai film western, poi delle stelle del cinema (come per esempio: James Dean) sono riuscite a fare diventare i jeans personalizzati come una vera e propria icona della moda più in voga quegli anni.
Verso la metà degli anni ’60, è nato il movimento hippy, che poi è comparso sulla costa occidentale degli USA. In seguito questo movimento si è diffuso in Europa per mezzo dei suoi festival musicali.
pantaloni

Da dove nascono le zampe d’elefante?

Questo caratteristico movimento riusciva a comunicare anche attraverso l’estetica. E in quest’ottica l’utilizzo di tutti gli accessori che provenivano da differenti culture erano intervallati da dei colori caratteristici e anche vivaci. Tutto questo fece sì che i membri di questi movimenti avessero un guardaroba espressione della vita urbana contemporanea.
Quindi, le zampe d’elefante sono figlie di questo particolare movimento. In quest’ultimo l’uso di tale indumento è stato quasi esclusivamente unisex: essendo usato tanto dagli uomini che dalle donne. I maschi iniziarono a farsi crescere i capelli sino alle spalle. Invece, le donne sembravano aver dimenticato di sapere cosa fosse un reggiseno.
pantaloni

Le idee e lo stile di vita degli hippie

Le idee degli hippie erano generalmente pacifiste, il loro stile di vita era rappresentato dai loro particolari abiti. I pantaloni a zampa di elefante rappresentavano un loro marchio distintivo. E questo non solo della nascita di un nuovo stile, ma simboleggiavano la parità di genere e l’uguaglianza sul piano sociale.
pantaloni

Perché i pantaloni a zampa d’elefante sono tornati di moda?

Questa particolare tipologia di pantaloni, secondo le opinioni di molti designer delle diverse case di moda, è ottima perché riesce nell’intento di dare alle donne un’aria decisamente bohemienne e poi anche sofisticata. E inoltre riesce anche a modellare il corpo e a migliorare notevolmente la femminilità.
Attualmente, i pantaloni a zampa d’elefante vengono prodotti in tessuto tipo lycra e anche vaporosi. Tuttavia, sovente si incontrano dei modelli nella intramontabile versione denim. Questa è la sua tela maggiormente iconica. La moda è indubbiamente qualcosa di unico: una perla vera e propria della modernità.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche