Babbo Natale: in Turchia la tomba di San Nicola - Notizie.it
Babbo Natale: in Turchia la tomba di San Nicola
Viaggi

Babbo Natale: in Turchia la tomba di San Nicola

Babbo Natale: in Turchia la tomba di San Nicola

La tomba di Babbo Natale potrebbe essere in Turchia. Gli archeologi stanno effettuando degli studi per poter procede agli scavi.

Babbo Natale

Da anni gli archeologi conducono indagini per capire il luogo esatto di sepoltura di San Nicola. Fu vescovo di Myra e patrono di Bari. E’ uno dei santi più popolari e nei secoli è diventato l’icona del vecchio che porta i doni ai bambini. Altra particolarità fisica la sua barba bianca. Sembrerebbe che si sia vicini a risolvere questo mistero. Sono 1600 anni che ci si chiede questa cosa. Ma più che altro può questa tomba trovarsi sotto una chiesa turca? In Turchia nella provincia di Antalya sotto la chiesa di San Nicola di Demre c’è una cripta. Storicamente è ritenuta la tomba del vescovo ortodosso di Myra. Gli scanner hanno rivelato una cripta sotterranea sconosciuta. E’ il luogo presunto di tumulazione del santo.

Storia

Babbo Natale: in Turchia la tomba di San Nicola

Nell’anno 343 dopo la sua morte, Nicola venne interrato in quella chiesetta. Successivamente è divenuta luogo di pellegrinaggio. I suoi resti però durante il Medioevo vennero spostati a Bari.

Questo a causa delle guerre che devastavano il territorio. La tomba originaria che fine ha fatto? Potrebbero in Turchia essere ancora presenti le sue reliquie? Si sta scavando e questo forse tra un po ci porterà ad una risposta. Per poter arrivare al santuario sotterraneo e riportarlo alla luce bisognerà aprire completamente la chiesa. Questo luogo è stato un antico luogo di culto ortodosso in arte bizantina. I soffitti della chiesa sono affrescati ed i pavimenti a mosaico. Il luogo è talmente prezioso che potrebbe entrare nei Patrimoni dell’umanità dell’Unesco.

Lavori per la scoperta

Il lavoro non sarà per niente facile e sicuramente costoso. C’è anche un altro fattore non indifferente, non si è sicuri del risultato. Gli archeologi però sono fiduciosi e sperano di ritrovare una tomba intatta. Le speranze arrivano dal fatto che il luogo è così misterioso ed inaccessibile. Si potrebbe ribaltare la storia ed il direttore dei lavori Cemil Karabayram ha detto : ” Sotto scavando potremmo trovare San Nicola come i resti di un sacerdote del luogo”. Una cosa particolare fa pensare che ci sia la cripta del santo.

La collocazione della cripta è due metri sotto il pavimento e non ci sono vie di accesso o porte. Questa chiesa è stata eretta nel 520 sopra alle fondamenta di un’altra chiesa. Forse è stata eretta per proteggere e sigillare la cripta del santo? La parte più difficile sarà la rimozione dei mosaici millenari che formano il pavimento. Ogni pezzettino quadrato dovrà essere staccato e posizionato in uno stampo Questo permetterà la ricostruzione successivamente. Gli esperti stanno vagliando qualsiasi soluzione alternativa per evitare danneggiamenti alla chiesa. Per questo si sono presi tre mesi di tempo prima di procedere con gli scavi. Fino ad ora hanno raggiunto ottimi risultati, ma il lavoro duro sarà da ora in avanti. Chissà se magari per Natale di quest’anno non avranno già scoperto qualcosa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Guida a sinistra
Viaggi

Come si guida a Londra

di Notizie

Nel Regno Unito e nei paesi del Commonwelth si guida a sinistra. Ecco le origini della guida a sinistra e alcuni consigli per guidare “contromano”.