×

Cagliari-Milano 0-1, la rabbia di Mazzarri: “C’era fallo su Lovato, dov’era il Var?”

Al termine di Cagliari-Milan, Walter Mazzarri si è infuriato per il rigore non concesso su Lovato: "Maignan gli dà un pugno, dove sta il Var?"

mazzarri cagliari-milan

Al termine di Cagliari-Milan, il tecnico dei sardi Walter Mazzarri si è infuriato con l’arbitro Di Bello e il Var, colpevole di non aver assegnato un calcio di rigore. Alta tensione con gli ospiti in studio a DAZN.

Cagliari-Milan 0-1, Mazzarri: “Maignan dà un cazzotto a Lovato, quello è rigore”

Anche in questo turno di campionato, non si placano le polemiche per alcune scelte prese da arbitro e da Var: nel post-partita di Cagliari-Milan terminata 0-1 per i rossoneri, Walter Mazzarri ha espresso tutta la sua frustrazione e rabbia per l’episodio del cazzotto di Maignan su Lovato ai microfoni di Sky:Non abbiamo tanta fortuna con gli arbitri. C’era un mezzo fallo di mano da terra ma soprattutto quando il portiere ha dato un cazzotto in testa a Lovato.

Lui l’ha colpita prima del portiere e in questi casi è rigore. Potevamo pareggiarla anche per questi episodi. Lovato si diverte a stare a terra così? Il Var che ci sta a fare? Chi la prende la palla, il portiere cosa prende? Perché non guardate le immagini? Ma lasciamo perdere, il Milan ha vinto e siamo tutti contenti“.

La lite a Dazn

La rabbia non si è placata nemmeno nell’intervista a DAZN, dove ha criticato ironicamente il commento dell’ex arbitro Luca Marelli:Così è se vi pare.

Volevo vedere se fosse capitata al contrario cosa avrebbe detto Marelli. Forse hanno cambiato i regolamenti, se uno dà un cazzotto in testa non c’è niente. Sembra un pugile che ha preso un cazzotto e gli si gira anche la faccia. Guardate che è stato un bel cazzotto. E questo quindi non è rigore, tanto lo ha detto Marelli”.

Cori razzisti nel postpartita

Ancora una volta dobbiamo segnalare episodi razzisti: al triplice fischio, infatti, alcuni tifosi cagliaritani avrebbero inneggiato cori razzisti nei confronti del portiere Maignan.

La megarissa scoppiata in seguito è stata il riflesso incondizionato di un episodio che non dovremmo e non vorremmo più vedere nel calcio, ma che purtroppo persiste ancora.

Contents.media
Ultima ora