×

Coronavirus a Pistoia, negativa la turista cinese ricoverata al San Jacopo

Condividi su Facebook

Una donna di 53 anni, originaria della Cina, era stata ricoverata all'ospedale di Pistoia per un caso sospetto di coronavirus.

coronavirus pistoia
coronavirus pistoia

Sono arrivati i risultati dei test condotti sulla turista cinese ricoverata a Pistoia per un sospetto caso di coronavirus. La 53enne, originaria della provincia dell’Hubei, è stata visitata all’ospedale San Jacopo dopo aver manifestato i sintomi del virus proveniente dalla Cina.

Nella serata di martedì 28 gennaio, il personale dell’ospedale Spallanzani di Roma hanno escluso qualsiasi connessione tra i sintomi della donna e il virus che ha già mietuto oltre un centinaio di vittime e e migliaia di casi registrati.

Coronavirus, caso sospetto a Pistoia

Da una nota diffusa dall’Asl si apprende che “la paziente è attualmente ricoverata nel reparto di malattie infettive dello stesso presidio ospedaliero. Sono in corso gli accertamenti e le terapie del caso”, così come è stata avviata “l’indagine epidemiologica per capire se la donna, nei 14 giorni precedenti l’insorgenza della sintomatologia, era già presente in Italia. In caso negativo, i sanitari precederanno a effettuare gli esami indicati dal Ministero inviando i campioni biologici all’Istituto Superiore di Sanità”.

Nel frattempo, in via precauzionale “il mezzo su cui viaggiava la signora si è fermato nell’area di servizio di Serravalle pistoiese ed è stata chiamata la centrale operativa del 118 Empoli-Pistoia che ha soccorso la paziente, trasferendola nel pronto soccorso di Pistoia”.

Primo caso in Germania

Il ricovero della 53enne a Pistoia si è verificato a poche ore dalla conferma del primo caso in Germania: un uomo, residente nel distretto di Starnberg, in Baviera, è risultato positivo al coronavirus di Wuhan. Le vittime della misteriosa patologia, nel frattempo, sono salite a 106; il numero dei contagi è raddoppiato in sole ventiquattr’ore, arrivando a oltre 4000, si apprende dalle autorità di Pechino. La quasi totalità dei decessi si è verificata nella provincia di Hubei da dove il virus si è diffuso.

L’Oms ha, nel frattempo, modificato la classificazione del coronavirus, il cui rischio è passato da “moderato” ad “alto”.

Sintomi, contagio, come proteggersi

I sintomi del coronavirus di Wuhan sono assai simili a quelli di una comune influenza e della temuta Sars: febbre, tosse, malessere generale, difficoltà respiratorie. Il virus ha un periodo di incubazione che va dai 10 ai 14 giorni e sono stati accertati anche casi di pazienti asintomatici. La trasmissione può avvenire da uomo a uomo mediante contatto diretto con un paziente infetto, in particolare attraverso liquidi corporei come la saliva.

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Lisa Pendezza

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.