×

È morto Mick Brigden, storico road manager dei Rolling Stones

Mick Brigden, storico tour manager dei Rolling Stones, stava scavando la fossa al cane appena morto quanto è caduto nel buco ed è morto sul colpo

Mick Brigden

Lutto nel mondo della musica rock e lutto bis in casa dei Rolling Stones, è morto Mick Brigden, lo storico road manager della band. Il 73enne Brigden, come raccontato dalla moglie Julia Dreyer, è stato vittima di un fatale quanto curioso incidente domestico.

Incidente che è avvenuto lo scorso 5 settembre ma di cui la moglie del manager ha dato menzione solo in questi giorni. 

Dopo il batterista morto anche il manager dei Rolling Stones

Dopo la morte ad agosto dello storico batterista delle “Pietre Rotolanti” Charlie Watts, un altro pezzo della storia degli Stones se ne va dunque via. Mick Brigden era stato il tour manager del gruppo ed è morto in circostanze paradossali che hanno spinto molti media anche non specializziati ad occuparsi della sua dipartita.

Come è morto il manager dei Rolling Stones: c’entrano un cane e una buca

Come? Pare che stesse scavando la fossa al suo cane morto nel giardino nella sua casa di campagna a Santa Rosa, in California, quando il terreno gli è franato sotto i piedi e il 73enne è caduto malamente nella fossa, morendo sul colpo. I media della West Coast sostengono cha la chiamata dei vicini al 911 sarebbe stata tempestiva ma vana. 

Non solo i Rolling Stones, ecco i grandi con cui aveva lavorato il manager morto

Brigden era una specie di istituzione nel suo campo: aveva lavorato con altri grandissimi del rock, fra cui Van Morrison, Bob Dylan, Carlos Santana e con il grande chitarrista shredder Joe Satriani, con cui aveva fondato la  Mjj Management. Brigden era nato nel Regno Unito, a Southend On Sea, in Inghilterra, ed aveva mosso i primi passi nel mondod ei produttori con il “guru” Bill Graham.

Contents.media
Ultima ora