×

Coronavirus, in Cina i cani passano da animali commestibili a domestici

Condividi su Facebook

In Cina il ministero dell'Agricoltura ha deciso di togliere i cani dalla lista degli animali commestibili e di considerarli come animali domestici.

coronavirus-cina-cani

Prendendo una decisione senza dubbio storica, e probabilmente sull’onda dell’emergenza coronavirus, la Cina ha deciso di togliere i cani dalla lista degli animali considerati commestibili e inserirli in quella degli animali domestici o d’affezione. È quanto stabilito dal ministero dell’Agricoltura cinese pubblicando la nuova classificazione sul proprio sito internet, dopo che nei giorni precedenti le autorità della città di Shenzhen aveva già provveduto a bandire il consumo della carne di cani e gatti.

Coronavirus, in Cina cani animali domestici

La decisione è stata presa nel tentativo di arginare il consumo di carne di cane presente tutt’oggi in alcune province cinesi e conosciuto nel mondo occidentale per il noto Festival di Yulin, dove ogni anno migliaia di cani vengono macellati e in seguito mangiati sotto gli occhi inorriditi dei media europei, alieni a questo tipo di usanze.

La notizia proveniente dalla Cina è stata salutata con entusiasmo dalla Humane Society International, un’associazione che si occupa di tutela degli animali, la quale ha parlato di un “momento di svolta” nell’ambito della difesa degli animali in Cina e in particolar modo dei cani.

La scelta del governo cinese è probabilmente dovuta anche al timore (per il momento del tutto infondato) di una possibile trasmissione del coronavirus dai cani all’uomo.

Il provvedimento di Shenzhen

La notizia del passaggio dei cani da animali commestibili a domestici arriva pochi giorni dopo che il governo della città di Shenzhen, nel sud della Cina, ha approvato un’ordinanza con la quale vieta il consumo della carne di cani e gatti. Le autorità cittadina hanno infatti fornito alla popolazione una lista delle proteine animali che possono mangiare e tra questa vi sono quelle di maiale, pollo, manzo, coniglio, pesce, molluschi, agnello, asino, anatra, oca e piccione. Chi dovesse essere sorpreso a mangiare carne di cane o gatto può incorrere in sanzioni comprese tra i 250 e i 3mila euro.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:

20
Scrivi un commento

1000
14 Discussioni
6 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
20 Commentatori
più recenti più vecchi
Carlo Persico

Spero che il popolo comincia a damarsi di piu meno guerre e piu amore

Concetta

Era ora non se ne poteva più di vedere quelle povere creature ad essere massacrati… Si devono vergognare.. I cani sono creature da compagnia ma non da mangiare… Spero che questo calvario possa finire..e come venivano uccisi da crudeli…

Leila

Grande!!!!!!!! Speriamo sia la fine di questo schifo perché e uno schifo !!!!

Anna maria

Tutti gli animali dovrebbero essere tolti dalla nostra tavola

Patrizia

Hai totalmente ragione,ogni animale deve vivere.

Maria Fracasso

E i cavalli i conigli che si mangiano in Italia? Diamo anche noi una mano a questi poveri animali

Anna

EVVIVA!!!!IL MALEDETTO FESTIVAL DI YULIN NON CI SARÀ PIÙ!!!!

Franco Marinucci

Era ora che capissero, comunque sono soddisfatto

Lena Gallucci

EVVIVA SPERIAMO SIA VERO DIO MIO CHE QUESTO BARBARISMO FINISCA AL PIU PRESTO POSSIBILE …..CANI ÉGATTI SONO ANIMALE DI CASA ÉNON DA MANGIARE E’ MOSTRUOSO ……MALEDETTO FESTIVAL DI YULIN 🤮🤮🤮🤮🤮🤮🤮🤮🤮🤮🤮🤮🤮😭😭😭😭😭😭😭😭😭😭😭😭 . EVVIVA EVVIVA EVVIVA ERA ORA 👌👌👌👌👌👌👌❤❤❤❤

Anna maria

Tutti gli animali non andrebbero mangiati 🤮

Laura saltatellil.

Era l’oraaa😉😉😉😉😉😉

Massimiliano

Si poi siamo bravi noi a mangiare pollo, manzo, vitello, coniglio,cavallo. Per favore

Giulia

Finalmente i cani non si mangiano loro sono i migliori amici degli umani e sono molto intelligenti bravo chi ha fatto wuesto

Patrizia

Sarebbe la cosa più bella del mondo,i nostri amici servono per aiutarci a darci sostegno sono la cosa più bella che Dio a creato!

Raffaello

Si ma gli altri animali dovrebbero avere con le dovute distinzioni le loro regole

Franca

Volio crederci

Simona

Era l’ora ..eee…ci voleva questa pandemia per prendere questa decisione ?

Francesco Mastrosimone

Solo tra i 250 e i 3mila euro?? Troppo poco …non basta, dovranno inviare forze dell ordine in ogni wet market … è già un inizio lo so,ma non vorrei che sia solo voci autorizzate dal governo cinese… per coprire quella stupida e ignorante mattanza !

Rosa

Era una vergogna, animali da compagnia massacrati. Speriamo che duri, e non ricominciano. E cmq i cani e gatti non portano il virus. È una scusa cinese sicuramente.

Anna Di costanzo

Era ora spero che rispettino la legge….sono rimasta sconvolta per come ammazzano gli animali specialmente cani e gatti….mi dispiave dirlo ma è un popolo che io non posso proprio vedere….mai stata in un ristorante cinese emai ci andrò neanche morta…


Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.