Le migliori scuse per giustificare un ritardo
Le migliori scuse per giustificare un ritardo
Style

Le migliori scuse per giustificare un ritardo

giustificare un ritardo

Se siete ritardatari cronici, ecco un elenco di scuse pronte da usare quando proprio il tempo gioca contro di voi.

Siete anche voi persone ritardatarie, perennemente in ritardo sulla tabella di marcia? Saprete, allora, di cosa stiamo parlando quando diciamo che, in alcune situazioni, è bene avere sempre a portata di mano una scusa con cui giustificare un ritardo. Sebbene l’imprevisto possa sempre capitare, ci sono persone che sembrano davvero non riuscire a rispettare gli orari di ritrovo. Per loro, abbiamo pensato a una lista di frasi e giustificazioni da rivendicare in tutte quelle – frequenti – situazioni in cui le lancette dell’orologio sembrano proprio non essere dalla nostra parte.

Come giustificare un ritardo

Se siete anche voi perennemente in ritardo per la scuola, per il lavoro o per uno qualsiasi dei mille appuntamenti che avete, dovreste anche voi avere in mente delle ottime scuse, utili per giustificare un ritardo. Davanti a una legittima spiegazione, il vostro interlocutore non potrà che essere comprensivo. Secondo una recente indagine, infatti, il 24 percento degli impiegati interrogati ha ammesso di creare scuse false per giustificare il proprio ritardo al lavoro.

Non fatevi trovare impreparati, dunque, e seguite i nostri consigli. Occhio, però, a non ripetervi troppo spesso. Le vostre giustificazioni, infatti, potrebbero risultare poco credibili.

Guasti alla macchina

La più classica delle scuse: spiegate che siete in ritardo a causa di un guasto alla macchina. Potete dire che avevate una gomma bucata, che la macchina era rimasta senza benzina o che non partiva. Potete aggiungere la scusa di aver perso tempo per ripararla da soli. In alternativa, se vi serve altro tempo, potete inventarvi che dovete assolutamente portare la macchina all’autofficina.

La sveglia non collabora

Giustificate il vostro ritardo a un incontro di mattina presto con la scusa di non esservi svegliati in tempo a causa della sveglia. Potete dire che la sveglia non è suonata, e non vi siete resi conto di quanto fosse tardi. Potete anche usare la scusa di essere stati svegli fino a tardi, la sera prima, preparandovi a spiegare che avete lavorato fino a tardi, come giustificazione per la mancanza di sonno.

Troppo traffico

Se vivete in una città affollata o fate i pendolari per lavoro, potete assolutamente usare la carta del traffico per giustificare un ritardo.

In effetti, questa scusa è sempre plausibile, ma, in generale, è bene che si impari a contare il tempo di percorrenza al lavoro anche basandosi sul traffico quotidiano. Questa giustificazione, dunque, vale solo in occasione di eventi straordinari. Se, invece, vivete in una città piccola, è meglio prepararsi qualche scusa più credibile.

Perdere qualcosa

Potete usare una varietà di scuse personali per giustificare il ritardo. Potreste dire di aver perso le chiavi della macchina o di aver fatto tardi per poterle ritrovare. Potete dire di aver perso la cognizione del tempo perché stavate lavorando su un progetto importante. O potete semplicemente dire di esservi persi mentre andavate all’incontro, ovviamente questa scusa funzionerà meglio se siete in luogo a voi poco conosciuto.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche