×

Alessandro Borghi, denuncia social: “Sono stato truffato”

Alessandro Borghi ha denunciato a mezzo social di essere stato truffato da un sito online: ecco tutti i dettagli della vicenda

alessandro borghi
alessandro borghi

Il bravissimo Alessandro Borghi è stato suo malgrado protagonista di una losca vicenda che ha voluto denunciare direttamente nelle sue Stories su Instagram. Nelle scorse ore, infatti, l’attore romano ha postato un video dove ha raccontato quello che gli è successo, specificando che i social network possono essere un valido aiuto per denunciare cose del genere.

In questi giorni ho subito una truffa attraverso un sito che si chiama Viagogo, che si occupa della vendita di biglietti online per concerti ed eventi sportivi. Sono dei truffatori.

Alessandro Borghi mette in guardia i fan

Così ha dunque scritto il magistrale interprete di Stefano Cucchi in Sulla mia pelle, pur non dando altri ragguagli circa la truffa di cui è stato vittima. L’artista ha in ogni caso affermato di voler fare tutto il possibile per far chiudere tale sito, precisando che poi realizzerà altri post per spiegare meglio la vicenda. Intanto Alessandro ammonisce i suoi fan a “state lontani da questa roba”.

Viagogo cancellatelo”, chiede infatti Alessandro Borghi, con un appello evidentemente rivolto alle forze dell’ordine che operano sul web.

Mentre dunque tutti i fan restano in attesa di capire cosa sia davvero successo, ricordiamo che Viagogo è una società fondata a Londra nel 2006. L’azienda vanta una rete di oltre sessanta siti globali, con clienti in oltre centosessanta paesi nel mondo. Nei mesi scorsi anche “Le Iene” se ne erano occupate all’interno dell’inchiesta sul secondary ticketing. A loro detta, la società londinesesarebbe di fatto nel mirino dell’Authority per la concorrenza in alcune pratiche commerciali “scorrette”. Per questo motivo, la stessa Viagogo aveva anche rischiato di dover pagare una multa da diecimila a cinque milioni di euro, oltre alla momentanea sospensione dell’attività.



Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Caricamento...

Leggi anche