×

Unhinged: la trama del nuovo film di Russell Crowe

Condividi su Facebook

Nel suo prossimo film, l’attore perseguiterà una giovane donna colpevole di avergli suonato il clacson

L’ultima volta che abbiamo visto recitare Russell Crowe è stato in The Loudest voice- Sesso e potere, una miniserie televisiva del 2019 dove l’attore, invecchiato e ingrassato, interpreta magistralmente Roger Ailes, il potente fondatore e amministratore delegato di Fox News, canale televisivo molto vicino al partito repubblicano, costretto a dimettersi a causa di 23 denunce di molestie sessuali.

Ben lontano dai fasti del combattente sanguinario de Il gladiatore di Ridley Scott e dal geniale matematico affetto da allucinazioni di Beautiful mind, dopo tanto tempo Russell Crowe tornerà in un ruolo cattivo e disprezzabile. Ingrassato a dismisura per esigenze di copione e con un pancione che sembra posticcio, Crowe interpreterà il ruolo di un automobilista psicopatico in Unhinged, tradotto in italiano con il termine squilibrato.

Il film è un thriller psicologico diretto da Derrick Borte e girato per le strade di New Orleans, che debutterà nelle sale i primi di luglio, battendo sul tempo l’attesissimo Tenet, di Christopher Nolan, in uscita il 3 agosto in America e in tutto il mondo.

La trama di Unhinged

Rachel, una giovane donna agitata e nervosa perché è in ritardo al lavoro, commette l’errore di suonare insistentemente il clacson al conducente della macchina che le sta davanti e che non si decide a partire nonostante il semaforo sia verde. Ne segue una banalissima discussione che scatena nell’uomo una rabbia e una sete di vendetta incontrollate che terrorizzeranno Rachel e la sua famiglia per tutta la durata del film.

La morale del film è un monito per gli spettatori a non litigare al semaforo con gli sconosciuti? Può darsi, ma il film targato Solstice Studios e costato 33 milioni di dollari, va oltre perché disegna il quadro desolante di una società fragile e alienata, che se spinta al limite rischia di impazzire.

Il cast

Mentre Crowe veste i panni del guidatore folle, la vittima della sua furia, Rachel, è interpretata da Caren Pistorius, giovane attrice neozelandese nata in Sud Africa, conosciuta dal pubblico per aver rivestito il ruolo di Anne nel film Gloria Bell accanto a Julianne Moore, e quello di Rose in Slow West, un western del 2005.

Nel cast troviamo anche nomi non particolarmente noti come Gabriel Bateman (il bambino de La bambola assassina del 2019) o Sylvia Grace Crim, ad eccezione di Jimmi Simpson, l’attore che ha partecipato a diverse produzioni televisive tra cui House of cards – Gli intrighi del potere con Kevin Spacey e Robin Wrigth, l’ex moglie di Sean Penn, e Westword- Dove tutto è concesso.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche

Duffy contro 365 giorni, il film di Netflix
Cinema & serie TV

Duffy contro 365 giorni, il film di Netflix

6 Luglio 2020
La cantante britannica ha chiesto di cancellare la pellicola dalla piattaforma perché rende glamour il rapimento, lo stupro e la violenza sulle donne.
Entire Digital Publishing - Learn to read again.