Pietro Taricone morto 8 anni fa: ricordo di famigliari e vip
Pietro Taricone morto 8 anni fa: ricordo di famigliari e vip
Gossip e TV

Pietro Taricone morto 8 anni fa: ricordo di famigliari e vip

Pietro Taricone
Pietro Taricone

Gli accertamenti della Procura, dopo l’incidente di Pietro Taricone del 29 giugno 2010, esclusero un guasto: il ricordo della moglie e degli amici

Nessun guasto alle attrezzature tecniche. Fu invece una sua manovra errata quanto rischiosa a causare la morte di Pietro Taricone il 29 giugno del 2010, dopo un lancio con il paracadute a Terni. La ricostruzione venne effettuata dalla Procura della città umbra che aveva condotto gli accertamenti su quanto successo, dopo la quale il gip aveva archiviato l’indagine.

Taricone morto

Il fascicolo per omicidio colposo a carico di ignoti era stato dunque chiuso dal giudice Maurizio Santoloci. Il gip aveva così accolto la richiesta presentata nelle settimane seguenti al decesso di Pietro. Il fascicolo, aperto all’inizio con l’intestazione “atti relativi”, era stato poi cambiato in omicidio colposo contro ignoti. La procura aveva anche fatto svolgere una perizia affidata a un paracadutista esperto. Quest’ultimo aveva appunto accertato che non si verificò alcun guasto al paracadute o alle attrezzature usate dall’attore nel suo ultimo lancio. Secondo la tesi della Procura, poi accolta dal gip, lo schianto di Pietro Taricone era da ricondurre solo a un errore umano, il suo.

L’attore 35enne, come emerse in seguito dagli accertamenti, eseguì la manovra di atterraggio con una tecnica rischiosa, persino vietata all’altezza alla quale fu attuata.

Pietro Taricone con la moglie Kasia

Come più volte sottolineato, Pietro Taricone era un paracadutista esperto, con centinaia di lanci alle spalle. Era un vero appassionato di questo sport, tanto da essere tumulato con la sua tuta da paracadutista. Pietro è stato sicuramente uno dei protagonisti indimenticati della prima edizione del Grande Fratello. Aveva poi sposato la bellissima attrice Kasia Smuntiak, anche lei presente il giorno dell’incidente mortale.

Pietro Taricone: stima e affetto

Durante una recente intervista, proprio Kasia ha ricordato la scomparsa del compagno. “La morte di Pietro è stato uno dei momenti più dolorosi della mia vita, seppure non l’unico. Ho iniziato a lavorare a 15 anni e sono andata via da casa a 18: lì ho dovuto imparare”. Anche l’ex compagna di avventura Cristina Plevani aveva ricordato Pietro, con il quale aveva avuto la prima relazione all’interno della casa più spiata d’Italia.

La bagnina d’Iseo aveva spiegato di ritenere il silenzio il miglior rispetto per l’amico che non c’è più. Cristina e Pietro erano rimasti amici alla fine del Grande Fratello 1. La Plevani, che in passato aveva anche confessato di essersi davvero innamorata di Taricone, ha ammesso di soffrire ancora per la sua prematura morte.

Pietro Taricone

Anche Lorenzo Battistello, pure lui concorrente del primo GF, aveva voluto ricordare Pietro nell’anniversario della sua morte. “Amava volare, perché il cielo non tradisce. A tradirlo è stata la terra”, aveva scritto Roberto Saviano su Facebook. Pure Daria Bignardi, prima conduttrice del reality show, aveva espresso un sentito ricordo di Pietro Taricone. “Ci saremo visti cinque volte in tutto e non ci sentivamo da molto tempo. Ma quando è venuto alle Invasioni barbariche è stato un bell’incontro. Mi ricordo di aver pensato che le persone intelligenti non ti deludono mai. Credo che Pietro sia stato una persona complessa, di quelle che non si realizzano soltanto nel lavoro, ma che hanno bisogno di fare una vita coerente con quello che sono e sentono”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche