×

I post della consigliera municipale su un complotto dietro al vaccino

Vaccino anti Covid, la consigliera Francesca Benevento parla di complotti e 5G nei suoi post su Facebook. La polemica

consigliera Benevento

Un post che fa decisamente discutere, quello pubblicato su Facebook dalla consigliera romana Francesca Benevento: tra teorie strampalate sui vaccini e attacchi ai medici, l’ex M5S ha suscitato non poche polemiche.

I post sull’emergenza Covid

Il profilo Facebook di Francesca Benevento, consigliera eletta nel Municipio XII con il M5S e poi, dopo diverse polemiche, passata al gruppo misto, sta facendo scalpore per una serie di post inerenti all’emergenza sanitaria e al vaccino anti-Covid.

Si legge: “il Covid è stato creato per arrivare a comandare l’uomo dall’interno, non più con la tv, i programmi spazzatura, lo sdoganamento della morale, l’emergere di cattivi esempi. Con un cerottino che inietterà i quantum dots sarete interconnessi con la rete (sì proprio come un elettrodomestico a distanza) e tramite l’#entaglement sarete telecomandati da un altro luogo, in cui è stata conservata copia dell’elettrone intrecciato al vostro su cui si farà ciò che si vuole fare con voi”.

Il post contro il vaccino

La consigliera Benevento ha pubblicato anche un post sul vaccino anti-Covid sviluppato da Pfizer-BioNtech. “Il DNA non supporta l’impianto dei microchip, il vaccino RNA effettua una mutazione genetica affinché il nostro corpo diventi da supporto per i quantum dots -si legge-. Molti sostengono che siano già passati ad iniettarli direttamente con il vaccino e con il tampone tramite microparticelle di grafene immesse nel nostro organismo.

Dominio e sorveglianza mondiale grazie al 5G e le onde elettromagnetiche -continua la Benevento-. Si può curare una persona o farla ammalare o sedarla, in caso di rivoltosi, ed addirittura ucciderla da remoto procurandogli un infarto o simili. Sono miliardi di milioni di soldi per le case farmaceutiche e vuoi mettere il potere totale sulle masse addormentate tramite campi elettromagnetici ed impulsi? Per arrivare a questo sono disposti a tutto”.

Insomma, per la consigliera romana dietro al vaccino si nasconderebbe un complotto diabolico. “Una modifica dei codici creazionali nel DNA umano che sono a immagine e somiglianza di Dio. I vaccini a mRNA, messaggeri e codificanti per il DNA, modificano la firma del Creatore e attraverso questa manipolazione, formano una nuova specie di umani: impuri e schiavi. Per questo nel libro della Rivelazione è chiaramente detto che chi prenderà questo marchio sarà tagliato per sempre dal Regno di Dio, perché non avrà più l’immagine di Dio stesso, ma di Lucifero, l’angelo ribelle e distruttore che vuole superare Dio. Dio ha conferito agli uomini il libero arbitrio affinché decidano liberamente da che parte stare”.

L’attacco ai medici

Ma la consigliera della Capitale non si ferma qui, attaccando anche i medici che decidono di farsi somministrare il vaccino. “Di preciso i medici che si sottopongono a questo vaccino cosa vogliono dimostrare? Forse un atto di fede verso il loro aguzzino? Pur sapendo che per un vaccino occorrono 5 anni, pur non conoscendo il contenuto del veleno (che sarà noto forse fra 2 anni), pur sapendo che le case farmaceutiche sono coperte da immunità per qualsiasi danno biologico si sottopongono a ciò che gli viene richiesto dai governanti corrotti o meglio da un Bill Gates che ci vuole tutti morti e i rimanenti controllati da remoto? Forse la loro vita e la loro salute valgono così poco quanto il loro stipendio?”.

Contents.media
Ultima ora