×

SEI STILI DI BASE PER IL NUOTO

default featured image 3 1200x900 768x576

Molte piscine pubbliche e private offrono lezioni di nuoto che possono aiutarvi ad ottenere il massimo dal vostro allenamento. Imparare a nuotare in diversi stili vi permette di esercitare i muscoli che vengono utilizzati raramente in attività quotidiane fuori dall’acqua.

Gli stili sono progettati per scopi unici, per esempio per migliorare la velocità. Diventare un esperto nuotatore avanzato nei stili di base vi aiuterà ad ottenere il massimo da questo sport.

FARFALLA

Lo stile a farfalla è eseguito nuotando a pancia in giù con il collo parallelo alla schiena e la testa girata da un lato per favorire la respirazione. Si devono mantenere entrambe le braccia tese in avanti e farle ruotare contemporaneamente con un movimento circolare fino a raggiungere la testa e nell’acqua di fronte a voi.

Dato che le braccia sono tirate attraverso l’acqua, si calcia all’indietro con entrambe le gambe allo stesso tempo. Questo è chiamato stile a delfino e aiuta le braccia tirando il corpo nell’acqua nello stile a farfalla.

DORSO

Il dorso è chiamato anche dorso da corsa o lo strisciare all’indietro. Tutte queste parole indicano lo stesso movimento. Nuotare sulla schiena e far oscillare un braccio alla volta sulla testa con l’acqua dietro la schiena.

Si calcia all’indietro con la gamba opposta come ogni braccio si tira attraverso l’acqua. Questo movimento alterno delle gambe è chiamato battito d’ali.

RANA

Per nuotare a rana si comincia a pancia in giù. Si devono mantenere entrambe le braccia sotto l’acqua e tirare all’indietro muovendole simultaneamente ad arco di fronte al corpo. Si esegue un movimento a rana in sincronia con il proprio movimento. Questo movimento consente di piegare le gambe fino a quando i piedi sono vicini al corpo, poi spingendo con forza verso l’esterno, invece di far svolazzare i piedi. I nuotatori del 1800 nuotavano a rana prima che diventasse popolare lo stile libero.

STILE LIBERO

Lo stile libero è anche noto come nuotare in avanti o strisciare in avanti. Questo stile viene usato per la velocità. Si nuotare a testa in giù con la testa girata di lato per respirare, senza sollevarsi dall’acqua. Si devono alternare le braccia durante il movimento, portandole completamente fuori dall’acqua prima di portarle sotto il corpo.

NUOTO A SPALLA

Si deve posizionare il corpo sul lato destro o sinistro per eseguire questo stile. Si estende un braccio sopra la testa e in acqua, tirandolo all’indietro fino a quando la mano raggiunge il petto. Il secondo braccio ha il sopravvento tirando attraverso l’acqua fino a quando la mano raggiunge i fianchi. Il nuoto è accompagnato da un movimento a forbici in cui il nuotatore oscilla le gambe in avanti e indietro sotto l’acqua con un movimento che assomiglia a un paio di forbici che si aprono e chiudono.

CAGNOLINO

Molte persone che non sanno nuotare con gli stili, usano lo stile a cagnolino. I corpi dei nuotatori che usano questo stile rimangono in verticale nell’acqua. Le gambe calciano l’acqua continuamente mentre le braccia rimangono davanti al corpo. Questo stile è ottimo per tenere la testa fuori dall’acqua rimanendo fermo. Questo stile può essere utilizzato per spostarsi in acqua ma non è progettato per la velocità.

nuoto 300x209


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora