×

Wrestling in lutto, è morto Kamala di coronavirus

Condividi su Facebook

James Harris, conosciuto come Kamala, è morto a 70 anni per coronavirus

Kamala
Kamala

James Harris, conosciuto come Kamala, è morto di coronavirus all’età di 70 anni, dopo cinque giorni di ricovero in ospedale. Il mondo del wrestling è in lutto per la scomparsa di un volto storico di questo sport, uno degli storici avversari di Hulk Hogan.

Le cure sono state del tutto inutili e il suo spirito combattente non è riuscito a fargli vincere questa battaglia. Da tempo era accompagnato dal dolore e dalla sofferenza, per via della sua malattia, ma il Covid-19 è stato un ulteriore ostacolo per la sua salute.

Kamala è morto

Il famoso wrestler ha scoperto di aver contratto il coronavirus durante un normale controllo medico effettuato prima di sottoporsi alla dialisi.

Nel 2011 era stato costretto a subire l’amputazione di un piede a causa di una forma molto grave di diabete. L’uomo è stato ricoverato, ma dopo cinque giorni si è spento. Il mondo del wrestling è in lutto perché se ne è andato uno dei protagonisti delle telecronache degli Anni Novanta. Era stato chiamato il “panzone dell’Uganda” e il suo personaggio era davvero spettacolare.

L’uomo aveva il viso dipinto con disegni tribali, indossava una collana simile a una corona propiziatoria di uno stregone africano e sul petto aveva due stelle disegnate, mentre sull’addome la luna.

Il suo abbigliamento scenico era molto eccentrico, con il pantaloncino leopardato. Era un vero gigante, con i suoi due metri di altezza e i suoi 150 kg. Ha iniziato la carriere di wrestler a 25 anni, dopo un’infanzia molto tormentata. Da giovane aveva svolto molti lavori, prima di diventare un campione leggendario.

LEGGI ANCHE: Ray Mysterio si ritira: la cerimonia di addio del campione di wrestling

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Ermanno
10 Agosto 2020 18:20

Non ci sono parole per descrivere la vostra malafede. Kamala è morto con il coronavirus non di coronavirus visto che era così diabetico da dovergli amputare una gamba. Fate i giornalisti seri e date le notizie vere.


Contatti:
Chiara Nava

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.