Quanto a lungo una melanzana si mantiene fresca

Quanto a lungo una melanzana si mantiene fresca

Cucina

Quanto a lungo una melanzana si mantiene fresca

melanzana

Esistono tanti modi di utilizzare la melanzana grazie alle sue innumerevoli proprietà. Scopri per quanto tempo è possibile conservarla fresca.

La melanzana è una verdura molto utilizzata in cucina ma, purtroppo, ha un grande difetto: è facilmente deperibile. Si conserva dai 2 ai 5 giorni in frigorifero e dai 10 ai 12 mesi nel freezer.

Le melanzane

La pianta della melanzana, chiamata anche Solanum Melongena nel mondo scientifico, appartiene alla famiglia delle Solanaceae e proviene dall’India dove cresceva spontaneamente oltre 4.000 anni fa. La melanzana, è una delle verdure che hanno le maggiori proprietà benefiche. Grazie al suo alto contenuto di acqua, questa verdura viene considerata molto utile per depurare l’organismo. Per questo motivo, è consigliata a tutti i pazienti che soffrono di gotta, arteriosclerosi e problemi generali di infiammazione alle vie urinarie. Non solo proprietà depurative però, grazie a una buona quantità di potassio, la melanzana ha anche proprietà mineralizzanti e ricostituenti.

Le melanzane, inoltre, esattamente come i carciofi, hanno al loro interno delle sostanze amare. Queste permettono la stimolazione della produzione di bile e riescono a contribuire ad abbassare il tasso di colesterolo.

Essendo, inoltre, un ortaggio con una bassa quantità di calorie, grassi e colesterolo, ma molto ricco di fibre, la melanzana è considerata ideale in tutte le diete dimagranti. Questo sopratutto grazie al senso di sazietà che arriva mangiando questo ortaggio.

Come quasi tutte le verdure le melanzane hanno un alto contenuto di fibra alimentare. La fibra riesce a promuovere un regolare passaggio intestinale degli alimenti e aiuta il processo digestivo. Essa stimola infine la produzione dei succhi gastrici che permettono l’assorbimento delle sostanze nutritive nell’intestino.

Varietà

Una delle particolarità principali della melanzana è la presenza di una grande quantità di varietà. Tra le tipologie di melanzana più conosciute e consumate in Italia si possono citare:

  • La violetta di Firenze, contraddistinta da una forma rotonda
  • Melanzana di Napoli, dalla forma più allungata e dal sapore più forte e deciso.
  • La Larga Morada, che presenta un colore più chiaro rispetto alle altre e ha strisce violacee.

    Presenta un gusto decisamente delicato.

  • La gigante di New York, dal colore viola e dalla forma enorme.
  • Melanzana violetta lunga, originaria di Palermo e contraddistinta da un colore viola scuro e dalla forma allungata.

Di solito le melanzane si differenziano per la forma che, oltre ad essere rotonda, può avere forma allungata ed ovale.

Conservare le melanzane in frigorifero

Le melanzane poste in frigorifero di solito rimangono fresche per 2-5 giorni. Non mettete mai in frigorifero una melanzana tagliata o marcirà molto velocemente una volta fuori. Potete conservare le melanzane intere nei sacchetti di plastica, senza sigillarli, in modo che possano respirare.

Conservare le melanzane in freezer

Nel freezer, le melanzane si conservano per 10-12 mesi. Prima di congelarle, pelatele, tagliatele e mettetele a sbollentare in una pentola di acqua bollente e succo di limone. Usate mezza tazza di succo di limone ogni 4 litri di acqua. Fate bollire i pezzi di melanzana per un minuto esatto, poi rimuoveteli con una schiumaiola e metteteli in un contenitore con del ghiaccio per fermare la cottura.

Mette le melanzane sbollentate in un contenitore sigillato e poi in freezer.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche