×

Trump: “Via libera al plasma per curare i malati di Covid”

Condividi su Facebook

Autorizzato l'uso del plasma nella cura dei malati di Covid. Lo ha annunciato in conferenza stampa il presidente USA, Trump.

Il presidente USA, Donald Trump
Il presidente USA, Donald Trump

In una conferenza stampa il presidente degli Stati Uniti d’America, Donald Trump, ha annunciato il trattamento al plasma per curare i malati di Covid.

LIVE: President @realDonaldTrump holds a news conference https://t.co/BvYoN0T57c

— The White House (@WhiteHouse) August 23, 2020

E’ la cura più immediata che possiamo usare in questo momento” – ha sottolineato il presidente repubblicano- “Invitiamo tutti i guariti dal covid-19 a donare il plasma per impiegarlo nelle cure, è stato notato un miglioramento nel 35% dei malati ha inoltre aggiunto durante una conferenza stampa alla Casa Bianca sorvolando gli inviti alla cautela rispetto all’uso del plasma per il Covid lanciati da diversi esperti americani sul tema, non ultimo l’immunologo Anthony Fauci .

Un “annuncio storico” lo ha tacciato lo stesso Trump, mentre secondo anticipazioni del Washington Post l’uso del plasma dei pazienti guariti dal coronavirus sarebbe già stato somministrato a circa 70.000 persone infette.

Trattamento al plasma contro Covid

Lontani quindi dal Trump in versione virologo che suggeriva di iniettare nel corpo umano dosi di disinfettante? Molti lo sperano, anche se per altri la notizia del semaforo verde al trattamento del plasma nella cura dei malati di Covid sarebbe l’ennesimo colpo di scena prima delle elezioni presidenziali in programma il prossimo novembre.

Non ha nulla a che fare con la politica” ha ripetuto il presidente Trump ai giornalisti nel corso della conferenza stampa a cui hanno partecipato anche il ministro delle salute Alex Azar e Stephen Hahn, direttore della Food and Drug Administration (Fda) che ha autorizzato l’uso del plasma come trattamento contro il Coronavirus.

Covid: dopo il plasma, il vaccino

Lo stesso Hahn ha fatto notare che, più che un’autorizzazione vera e propria, il sì al plasma significa l’estensione del suo uso da soggetti convalescenti nel decorso della malattia.

Molte fonti d’informazione statunitensi – prime tra tutte il Financial Times – sono sicure che Trump farà di tutto per aggraziarsi lo stesso capo della Fda in quanto già dal prossimo ottobre potrebbe firmare il nullaosta al vaccino britannico, risultato dello sforzo congiunto di AstraZeneca e l’Università di Oxford . Sarebbe questo il vero obbiettivo di Donald Trump: fornire un vaccino contro il Coronavirus subito prima o a ridosso delle elezioni a presidente Usa per riuscire a convincere anche gli americani più scettici sulla sua personale gestione Usa del Covid.

Classe 1980, originario di Diamante (CS), è laureato in Scienze delle Comunicazioni e si occupa di scrittura creativa per il web. Ha collaborato con diverse testate, sia cartacee (‘CalabriaOra’ e ‘Il Meridione’) che online. Scrive per Notizie.it e Actualidad.es.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Vincenzo Bruno

Classe 1980, originario di Diamante (CS), è laureato in Scienze delle Comunicazioni e si occupa di scrittura creativa per il web. Ha collaborato con diverse testate, sia cartacee (‘CalabriaOra’ e ‘Il Meridione’) che online. Scrive per Notizie.it e Actualidad.es.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.