×

Paura per Antonello Venditti al concerto: “Ho rischiato di morire”

Il cantante ha raccontato l'episodio durante il concerto per i suoi 70 anni: "Sono stato salvato dalla manovra di Heimlich".

Antonello Venditti ho rischiato di morire
Antonello Venditti ho rischiato di morire

Antonello Venditti ha festeggiato i suoi 70 anni davanti ai fan della sua città, con un doppio concerto al Palazzo dello Sport dell’Europa di Roma. Ma il cantante e cantautore romano non ha nascosto la propria paura: “Ho rischiato di non esserci”.

All’inizio del primo spettacolo di venerdì 8 marzo, si è confidato col pubblico dicendo: “Ieri sera stavo per morire. Un pezzo di carne non scendeva giù e il nostro maestro delle luci, Max Tommasino, mi ha salvato con la manovra di Heimlich. Ora ho dolore al costato, ma sono felice di essere qui con voi”.

“Imparate la manovra”

L’episodio è stato riportato da Repubblica. La drammatica esperienza ha aperto gli occhi del cantautore sull’importanza di saper effettuare le giuste mosse per salvare la vita di chi ci sta accanto.

Imparate quella manovra“, ha chiesto al pubblico. “Può salvare delle vite”. Al termine del racconto, lo spettacolo è proseguito con un live in cui Venditti si è esibito al fianco di grandi ospiti come Zucchero, Ultimo e Briga. Il concerto è stato aperto da Symo, che ha omaggiato il cantante romano con Sora Rosa, la prima canzone scritta da Antonello quando aveva solo 16 anni.

Venditti su Salvini

Pochi giorni prima dell’incidente, Antonello Venditti si era espresso a favore del vicepremier leghista Matteo Salvini.

Durante un’intervista rilasciata al Messaggero, il cantante ha precisato: “Non sono leghista e non lo sarò mai”. Tuttavia, ha riconosciuto al ministro dell’Interno la capacità di esprimersi in modo diretto, utilizzando il “linguaggio del nostro tempo” e raggiungendo anche i comuni cittadini. Salvini, ha continuato il cantautore, è in grado di farsi interprete degli umori del popolo così come nessun politico di sinistra riesce a fare: è la chiave per ottenere consensi.

Giornalista pubblicista classe 1994, nata in provincia di Monza e Brianza, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Lisa Pendezza

Giornalista pubblicista classe 1994, nata in provincia di Monza e Brianza, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora