×

Michele Bravi riappare in pubblico e canta con Chiara Galiazzo

Con un filo di voce e senza clamore, Michele Bravi è tornato sul palco. Ha cantato a Milano in occasione del tour di Chiara Galiazzo

Michele Bravi
Michele Bravi

Sono stati mesi difficili per Michele Bravi, che in un’intervista al Corriere della Sera ha confessato di essersi affidato alla psicoterapia per superare lo shock in seguito alla tragica sera del 22 novembre. In quell’occasione, infatti, il giovane cantante fu coinvolto in un incidente stradale in cui perse la vita una donna. “Non riuscivo a dire o sentire nulla, è stato orribile. Le persone che mi sono state vicino in questo periodo mi hanno chiesto di tornare alla realtà, ci sto provando” ha raccontato.

Nell’intervista ha confidato che psicoterapia e amici lo hanno salvato. E’ sempre rimasta al suo fianco anche Chiara Galiazzo, collega che, come Bravi, ha mosso i suoi primi passi sul palco di X Factor.

Così, in occasione del suo tour, la cantante veneta lo ha invitato sul palco. I due hanno deliziato i fan con la sinfonia delle loro voci. Per Michele Bravi era la prima esibizione dopo l’incidente.

Michele Bravi torna in pubblico

Con la voce pacata e l’attenzione completamente rivolta alla canzone, Bravi torna a esibirsi a 6 mesi dall’incidente del novembre scorso. Michele sale sul palco del Teatro Gerolamo di Milano nel corso dell’ultima tappa del tour di Chiara Galiazzo, ricorda Fanpage.it. Canta “Grazie di tutto”, dopo aver rotto il silenzio in un’intervista al Corriere della Sera e dopo il ritiro che si era autoimposto in seguito all’incidente.

Michele Bravi

Un periodo difficile per il giovane, che ricorda indelebilmente l’impatto con una donna di 58 anni che viaggiava a bordo di una motocicletta. Per lei non c’è stato nulla da fare. “Quel posto è la forma più alta della paura: non riuscivo a dire o sentire nulla. E’ stato orribile. Quel posto c’è e me lo ricordo bene, ma ho avuto la fortuna di essere portato per mano a fare psicoterapia. Senza quella, non sarei qua e se c’è un messaggio che posso dare è questo: non temere di farsi aiutare”, ha spiegato. Da quel momento Bravi ha smesso di parlare in pubblico. Solo il suo legale, Manuel Gabrielli, aveva detto: “Michele sta molto male e il suo silenzio è proprio per rispettare le persone coinvolte.

Una cosa del genere segna moltissimo. Basta fake news”.

Da solo Michele Bravi non ce l’avrebbe fatta a superare l’immane dolore e il macigno che si porta dentro. Psicoterapeuta e amici “mi hanno fatto alzare dal letto, mi hanno portato da mangiare, fatto uscire di casa. Sono tornato un bambino e loro mi hanno rieducato a vivere“, ha confidato.

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Asia Angaroni

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche