×

Enrico Nigiotti indagato per truffa alle assicurazioni, dieci arresti

Dieci arresti per truffa alle assicurazioni, indagato anche Enrico Nigiotti. I carabinieri di Livorno smantellano una presunta organizzazione.

Enrigo Nigiotti indagato
Enrico Nigiotti indagato per truffa alle assicurazioni.

Il cantante livornese Enrico Nigiotti è indagato per truffa alle assicurazioni. I carabinieri locali hanno smantellato una presunta organizzazione criminale, arrestando dieci persone tra le quali medici, avvocati e un esperto informatico. Le accuse sono quelle di associazione a delinquere finalizzata alla corruzione, fraudolento danneggiamento dei beni assicurati e mutilazione fraudolenta della propria persona.

Indagato Enrico Nigiotti

Sono ottantanove gli indagati in totale, tra i quali Nigiotti che avrebbe accettato di falsificare o modificare, in concorso con altre persone, la documentazione sanitaria di un incidente stradale. Con questo escamotage il cantante avrebbe fatto così pagare all’assicurazione un risarcimento più alto del dovuto.

L’operazione, di nome “Triade Sicura”, è partita oltre un anno fa e attraverso una serie di indagini i carabinieri hanno scovato una collaudata rete di diciotto professionisti, composta da sette medici e tre collaboratori, sei avvocati, un fisioterapista ed un esperto informatico.

Referti medici falsificati

Il Gip ha imposto la custodia cautelare carceraria per un medico legale, come principale indagato, e la sua collaboratrice mentre gli altri si trovano ai domiciliari e per tutti è scattata l’interdizione alla professione.

Trentacinque gli incidenti per i quali la compagnia criminale avrebbe chiesto e ottenuto risarcimenti, da importanti gruppi assicurativi, per un totale di 650mila euro. Inoltre, alle 71 persone che hanno consentito l’alterazione dei referti medici, è stata notificata l’informazione di garanzia per il reato di fraudolento danneggiamento dei beni assicurati e mutilazione fraudolenta della propria persona.

Tra queste, il cantante livornese.

Contents.media
Ultima ora