Shatush castano: come farlo sui capelli scuri - Notizie.it
Shatush castano: come farlo sui capelli scuri
Style

Shatush castano: come farlo sui capelli scuri

shatush castano
shatush castano

Per dare luminosità ai capelli scuri e per rinnovare il proprio look si può optare per un bellissimo shatush castano, con tante possibili sfumature.

Se siete more o se avete i capelli castano scuri, potete scegliere un meraviglioso shatush castano. In questo modo riuscirete a illuminarvi il viso e a ottenere molto più volume dalla vostra capigliatura.

Lo shatush negli ultimi anni è diventato molto in voga. Consiste in una particolare tecnica di schiaritura dei capelli che consente di ottenere uno splendido effetto sfumato, da metà lunghezza fino alle punte, lasciando la base del colore naturale. Grazie allo shatush dunque si può riprodurre un effetto bicolore, molto simile a quello che vediamo d’estate, quando i capelli sono baciati dal sole.

Come realizzare uno shatush

La moda dello shatush ha origine negli ambienti newyorchesi e hollywoodiani degli anni sessanta. È stata rilanciata dal famoso hair stylist Aldo Coppola. Il procedimento non è affatto complesso e può essere realizzato a casa senza l’aiuto del parrucchiere. L’importante è sapere usare un decolorante da applicare sulle chiome. Occorre partire da un distanza di circa 10 centimetri dalla radice, cotonare le ciocche che si vogliono decolorare con un pettine o una spazzola e procedere fino alle punte.

È possibile schiarire fino a tre tonalità.

Non occorre che la schiaritura sia eseguita in modo preciso, uno shatush irregolare sembrerà molto più naturale. Proprio per questo è possibile tentare il fai da te, anche se, affidarsi alle mani esperte del parrucchiere è sicuramente la scelta migliore. Un professionista infatti sa quali ciocche scegliere per valorizzare il volto e per ottenere un risultato ottimale.

Per mantenere l’effetto dello shatush non occorre grande fatica. Questa tecnica infatti non deve essere ripresa spesso, basta ritornare dal parrucchiere ogni due o tre mesi. A casa, per far in modo che il vostro shatush non perda brillantezza e mantenga vivo il colore, potete utilizzare prodotti per capelli dall’azione idratante e nutriente.

Consigli utili

È meglio mantenersi su una tonalità castana, piuttosto che sul biondo, poiché altrimenti dovreste schiarire eccessivamente il colore naturale. In questo modo correreste il rischio di rovinare i capelli e la differenza tra le due tonalità sarebbe troppo netta.

Lo shatush castano è indicato soprattutto per i tagli medio-lunghi pari e poco scalati, e per tutte le forme del viso.

La scelta di toni chiari o scuri si gioca a seconda della carnagione, dei lineamenti e del colore degli occhi.

Vi sono varie gradazioni di castano che si possono aggiungere alle ciocche dopo aver effettuato la schiaritura. Queste vanno dalle più scure, come cioccolato e caffè, a quelle un po’ più chiare, come caramello e miele. E che ne dite di uno stupendo castano ramato? I riflessi sul rosso vi faranno sembrare particolarmente radiose.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche