Berlusconi mantiene la promessa fatta alla piccola Maria Noemi

Curiosità

Berlusconi mantiene la promessa fatta alla piccola Maria Noemi

Berlusconi è rimasto fedele a ciò detto la scorsa settimana. Ha deciso di mantenere la promessa e di aiutare la piccola Maria Noemi, malata, e la sua famiglia.

La scorsa settimana, durante la puntata di Quinta colonna, mentre si raccontava la storia di Emmanuel Mariani, è intervenuto in diretta Silvio Berlusconi. Silvio Berlusconi, dopo aver ascoltato la sua storia, aveva detto di non preoccuparsi in quanto lui lo avrebbe aiutato e ci avrebbe pensato lui a fare qualcosa in merito per impedire lo sfratto a lui e alla sua famiglia. La storia di Emmanuel, Giovanna, la moglie e della piccola Maria Noemi, la bimba affetta da una malattia degenerativa, ha commosso lo stesso Berlusconi.

A distanza di quasi una settimana, Berlusconi ha mantenuto la promessa fatta al padre e alla piccola. Vediamo come è andata e cosa ha fatto Berlusconi.

L’incontro tra Berlusconi ed Emmanuel

Il 15 giugno scorso, si è tenuto l’incontro molto commovente e tenero tra Maria Noemi, Emmanuel, il padre della piccola e lo stesso Berlusconi. Emmanuel si è presentato davanti a Berlusconi nel modo più semplice e naturale, esattamente come aveva fatto quando raccontò la storia della sua famiglia.

Emmanuel è giunto in scarpe da ginnastica e maglietta. Il giovane era stato contattato dallo staff di Berlusconi per vedersi nella giornata di giovedì pomeriggio. Ecco che l’incontro tanto atteso è finalmente giunto. Il giovane è stato immediatamente assalito dai giornalisti e dai fotografi. Proprio, grazie a Berlusconi, l’ufficio per le politiche abitative di Roma Capitale, in seguito al ripristino della legalità, ha concesso alla famiglia Mariani l’annullamento del provvedimento per quanto riguarda la casa popolare. Ricordiamo che il giovane, insieme alla famiglia, rischiava lo sfratto, ma la promessa mantenuta da Berlusconi ha evitato il tutto. Emmanuel è padre di una bambina affetta da disabilità al 100%.

La speranza di Emmanuel

Il giovane, appena accolto dai giornalisti presenti davanti a Palazzo Grazioli, ha detto le seguenti parole: “E’ successa una cosa bella ma, per ora, non posso dirvi di più”. Sono le uniche parole, piene di speranza e molto positive di Emmanuel.

Il giovane aveva più volte chiesto aiuto alle autorità, ma il suo appello era caduto nel dimenticatoio. Si era appellato anche al sindaco della Capitale, ovvero Virginia Raggi, senza ottenere risposta. Per ora, soltanto Berlusconi, intervenendo telefonicamente al programma Quinta colonna, ha deciso di aiutarlo e ascoltarlo. Emmanuel si dice ottimista e afferma “Ho buone speranze, mi fido di lui” riferendosi a Berlusconi. Per alcuni la mossa e l’aiuto di Berlusconi potrebbe essere un modo per conquistare voti, mentre per Emmanuel e la sua famiglia è una speranza. La piccola Maria è affetta da una malattia per cui ha bisogno di assistenza 24 ore su 24. La famiglia vive nel quartiere San Saba di Roma e la loro casa è l’unico supporto per vivere. A prescindere che sia o meno una mossa elettorale, apprezziamo il gesto fatto da Berlusconi.
DCNJb3uXsAAFsbq

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche