Dimesso Niccolò Bettarini: il post di ringraziamento
Dimesso Niccolò Bettarini: il post di ringraziamento
Gossip e TV

Dimesso Niccolò Bettarini: il post di ringraziamento

Niccolò Bettarini

Niccolò Bettarini è stato dimesso dall’Ospedale Niguarda di Milano, dov’è stato operato dopo l’accoltellamento e ringrazia chi gli è stato vicino.

Niccolò Bettarini dimesso nel pomeriggio di mercoledì 4 luglio 2018 dall’Ospedale Niguarda di Milano. Il 19enne figlio dell’ex calciatore Stefano e di Simona Ventura era stato ricoverato dopo l’accoltellamento avvenuto tra sabato 30 giugno 2018 e domenica 1 luglio 2018, primo giorno del nuovo mese, fuori dalla nota discoteca meneghina Old Fashion. Una volta a casa, il ragazzo ha scritto un lungo post sul suo profilo Instagram, dichiarandosi fortunato a essere ancora vivo, consapevole di aver “rischiato tanto”, e ringraziando tutti coloro che si sono preoccupati per lui.

Niccolò ha ammesso di non avere mai avuto particolari abilità nel “raccontarsi”. Tuttavia, dato che le sue condizioni, dopo un complesso intervento alla mano, stanno migliorando, ritiene “giusto e doveroso” ringraziare la propria famiglia e gli amici che gli hanno salvato la vita durante l’aggressione. I suoi cari gli hanno dato forza, e i ragazzi che gli vogliono bene, permesso di essere ancora qui.

Il giovane ha detto quindi di credere molto nel valore dell’amicizia, al quale è stato educato.

Niccolò Bettarini

Il post del ragazzo

Innanzitutto Niccolò Bettarini ringrazia i propri familiari, perché nessuno come loro è mai riuscito a infondergli così tanta forza sia nei momenti felici che in quelli drammatici. Il 19enne riconosce il suo privilegio, tanto più dopo la terribile esperienza vissuta in una notte estiva che avrebbe dovuto essere soltanto di divertimento.

La sua fortuna è dovuta non soltanto al fatto di “poter raccontare” l’aggressione subita, ma anche di avere degli amici. Persone che gli hanno salvato la vita in quei momenti, mentre lui cercava di salvare un altro amico.

Bettarini jr prosegue affermando di credere da sempre nell’amicizia, da lui definita “un valore fondamentale nella sua vita” per il quale sarebbe disposto a fare qualunque cosa. In effetti l’abbiamo visto chiaramente proprio con quel che gli è accaduto.

Il figlio di Stefano Bettarini e Simona Ventura non dimentica certamente di ringraziare anche i tempestivi soccorsi, i quali a loro volta hanno fatto sì che si salvasse.

Niccolò Bettarini

Niccolò Bettarini5

Il “Betta”, come lo chiamano i suoi amici, ha dichiarato di uscire da quest’esperienza “più forte di prima, con la consapevolezza di aver rischiato tanto”, e ringraziato le autorità giudiziarie che stanno conducendo le indagini sul suo caso.

A “tutti” sono andati i suoi sentiti ringraziamenti per l’affetto dimostrato a lui e alla sua famiglia nei giorni del ricovero.

Il giovane conclude il messaggio ricordando l’importanza di essere se stessi e di ricordarsi chi si è. Proprio per questo lui ha potuto salvare un amico ed è stato pugnalato in quanto figlio di genitori famosi.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche