Miss Marzo: si salvi chi può!

Cinema

Miss Marzo: si salvi chi può!

“Miss Marzo” e’ la risposta americana all’italico cinepanettone o cinecocomero. Commedia americana dal 3 luglio al cinema, “Miss Marzo” e’ un film scritto, diretto ed interpretato dai giovani Zach Cregger e Trevor Moore.
Eugene (Zach Cregger) e Tucker (Trevor Moore) sono amici da sempre e studenti al college. Mentre Eugene crede nell’astinenza e al sesso solo dopo il matrimonio, Tucker e’ un vero e proprio sessuomane che vede tutte le donne come conigliette di Playboy.
Dopo una serata altamente alcolica, Eugene cade per la tromba delle scale e finisce in coma. Al suo risveglio, dopo ben quattro anni, scopre che la sua casta e timida fidanzata Cindi é diventata una playmate di Playboy, “Miss Marzo”.
Scioccato ed incredulo per tale scoperta, Eugene si lascia convincere da Tucker, ad andare a Los Angeles alla festa di Play Boy per tentare di riconquistare l’amata.
Il film e’ una commedia demenziale che si basa su una trama inesistente, dialoghi inconsistenti, molte parti anatomiche scoperte e battute che scadono nella volgarità e nella banalità più completa.
La pellicola ripercorre il format commerciale americano del genere “no brain” (senza cervello) incentrato sul sesso per un pubblico di adolescenti, stile “Porky’s” e “Porky College”.

Infatti anche questa pellicola si caratterizza per scenette un po’ hard e battute a doppio senso per un pubblico di “guardoni” e un po’ pervertiti.
Il peggio della cinematografia e’ ben riassunto in questo film. L’unica riflessione che sorge spontanea e’: “Si salvi chi può!”
Il trailer:

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche