Rivellini show COMMENTA  

Rivellini show COMMENTA  

Nell’indifferenza di mezzo parlamento italiano, l’onorevole Rivellini esordisce a Strasburgo con un discorso in italiano e napoletano “non per motivi folkloristici”. Si tratta di un discorso a dire il vero un po’ qualunquiste, sul Sud “cerniera tra mondi diversi” la cui cultura millenaria permetterebbe una buona politica di integrazione.

Traduco in italiano le frasi dette in napoletano: Parlo in napoletano… Il napoletano è un a lingua con una lingua con una grammatica e una letteratura e non un semplice dialetto.

Presidente l’ho votata e le chiedo di essere il presidente di tutta Europa, anche del Sud Il sud è la porta di Europa, sta in mezzo al mediterraneo Il sud unisce mondi diversi per storia, posizione e per la cultura dell’accoglienza e può ancora far molto per il vecchio continente.

Il Sud a contribuito quando i cittadini dell’est sono diventati comunitari Se oggi un napoletano di Danzica guadagna 28 volte di più di prima è anche per il sacrificio del Sud L’Europa non deve mortificare il Sud se oggi soffre e protesta Usando una metafora Se la protesta è come quando pioviggina Presidente evitiamo che venga una tempesta.

L'articolo prosegue subito dopo

Ricordiamo a Rivellini che i fondi al Sud sono arrivati e sono stati sperperati per lo più in modalità criminali.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*