Arabia Saudita: accordo raggiunto per servizi Blackberry COMMENTA  

Arabia Saudita: accordo raggiunto per servizi Blackberry COMMENTA  

Emirates – BlackBerry

L’accesa polemica fino a qualche giorno fa era quella del controllo delle meail e dei servizi internet di tutti gli utenti con BlackBerry in Arabia Saudita.

Riad, che ha minacciato di bloccare in modo totale il servizio dello smartphone, ha infine ottenuto un accordo con la Rim (Research In Motion, crf.), ovvero la società canadese che si occupa di tali servizi.

Leggi anche: Ecco cosa dice il nuovo accordo dell’OPEC

E così, la Rim ha acconsentito ad installare in Arabia Saudita un server accessibile dalle autorità giudiziarie locali che, in questo modo, potranno accedere ai fin’ora blindatissimi servizi internet veicolati dallo smartphone. Questo significa che le email ed i messaggi dei 750 mila attuali utenti Blackberry in Arabia Saudita potranno essere controllati, a posteriori, dalle autorità per “motivi di sicurezza”.

Leggi anche: Come trovare finanziamento più adatto con Miobando

(Foto © Nydailynews)

Leggi anche

opec
Economia

Ecco cosa dice il nuovo accordo dell’OPEC

Dopo 8 anni l’OPEC ha trovato un accordo per la riduzione della produzione di petrolio: circa 1,2 mln di barili in meno al giorno. Coinvolta anche Mosca. L’OPEC, l’organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio, ha appena siglato un nuovo accordo quadro. E’ la prima volta che accade una cosa del genere da otto anni a questa parte ed è un risultato arrivato al termine di una trattativa molto complessa, che vedeva contrapposti i tre principali produttori mondiali, Arabia Saudita, Iraq e Iran. In più, il nuovo accordo ha coinvolto anche Paesi che dell’OPEC non fanno parte, come la Russia. L’effetto Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*