Pisanu lancia l’allarme sulla mafia verde

Bari

Pisanu lancia l’allarme sulla mafia verde

Pisanu Pisanu lancia l’allarme. Il presidente della comisione antimafia, nella due giorni a Bari, ha avvertito circa le possibili infilitrazioni mafiose nella green economy. Il prefetto di Bari, Carlo Schilardi, afferma chela situazione della Puglia non è come quella della Campania, ben più grave,e conclude dicendo che il fenomeno può essere fermato, con un’occhio alla situazione del Gargano dove risuona l’allarme. Ma Schilardi rassicura che la polizia ha i mezzi per bloccare sul nascere i crimini. C’è anche chi dice che le parole di Pisanu sono state fraintese, come il senatore Alberto Maritati (Pd), ribadendo che “è giusto tenere gli occhi ben aperti, ma attenzione a non criminalizzare un settore così importante”. Ma se il problema c’è bisogna pure affrontarlo. Anche il governatore Nichi Vendola ha risposto sulla questione dicendo che ringrazia Pisanu per la sollecitazione e poi affermando che “ovunque si produce ricchezza, lì si concentra l’attenzione delle mafie”. Ma non è tutto, Vendola continua dicendo che in puglia, nel 2005, si è fatta una moratoria e per un anno non s’è costruito niente perché il governatore ha chiesto “le regole”.

Poi la Corte costituzionale, ha continuato Vendola , ha bocciato la moratoria perché ha detto che la materia energetica è materia comunitaria e nazionale. Inoltre, il governatore pugliese sta pensando ad un ulteriore protocollo d’intesa specifico con la Guardia di Finanza per rendere più forte il monitoraggio su tutta la materia. Fonte by go-bari.it Foto by blog.panorama.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*