Anziani: attenzione alle truffe

Economia

Anziani: attenzione alle truffe

Truffe
Ogni anno, gli anziani sono le vittime “preferite” dei truffatori di ogni sorta: il fatto che gli anziani siano persone più influenzabili e, talvolta, meno informate, li rende spesso attori di spiacevoli inconvenienti.
Per sentirsi più sicuri, ci sono alcune regole e consigli da seguire, tra cui quelli elencati e spiegati sul sito www.polizia.it, dal cui contenuto riassumiamo:

non aprite la porta a sconosciuti, e non fate entrare nessuno in casa. Il tecnico della luce o chi è incaricato di rilevare i numeri dell’acqua, può ottenerli da voi (basta scriverli su un foglietto e consegnarli). Chiamate piuttosto in vostro aiuto parenti o vicini di casa; altrimenti, mandare gentilmente a casa chi è dietro alla vostra porta;
non date retta, per strada o nei luoghi pubblici, a chi si presenta come impiegato della banca, contabile o funzionario, e vuole controllare i vostri soldi. Anche se queste persone fossero realmente tali, voi avete tutto il diritto di maneggiare i vostri soldi e negare a terzi di farlo;
non portate in giro con voi molto contante, nè carte.

Quando dovete uscire per delle compere, calcolate a casa la spesa ed uscite con i soldi sufficienti solo per quella;
chiamate il 113 se avete il dubbio di essere inseguiti o pedinati.

(Foto © Sorrentoedintorni)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche