Anna Rosa nel nome il destino COMMENTA  

Anna Rosa nel nome il destino COMMENTA  

Nel nome il destino? Un nome, un significato.Poche lettere raccontano il carattere, la personalità di chi lo porta. Un nome, un suono. Un’energia che si esprime ogni volta che ci si presenta. Il primo ricordo, la prima nostra eredità. Esistono diversi testi e libri al riguardo che ci spiegano le derivazioni linguistiche, la storia, addirittura il destino di chi porta quel nome.
Il nome Anna Rosa in particolare è svelato nella stessa etimologia della parola composta dai nomi Anna e Rosa.
Il primo deriva dall’ebraico Hannáh ovvero  ‘grazia, graziosa’. Gli antichi romani veneravano una divinità lunare, detta Anna Perenna che festeggiavano all’inizio della primavera con allegri giochi e banchetti al Campo Marzio. Secondo la tradizione cristiana, Anna fu la madre della Madonna. Numerosi sono i diminutivi e i nomi composti derivati e usati con Anna: Annetta, Anita, Annina, Nannina, Nanna, Nina, Annarosa, Annamaria, Annalisa, ecc. L’onomastico si festeggia il 26 luglio, in ricordo appunto di Sant’Anna, moglie di San Gioacchino e madre di Maria. La Santa è patrona delle gestanti, delle vedove, delle ricamatrici, dei fabbricanti di calze e guanti, delle sarte, degli scultori, degli straccivendoli, dei moribondi, dei minatori, dei naviganti e dei tornitori. Viene invocata per facilitare il parto, per ritrovare gli oggetti smarriti e tenere lontana la miseria.

Rosa assume  il significato: di colore rosa. E’ un nome di origine Greca ed il suo onomastico si festeggia il 30 Agosto.
Rosa si trova al quarto posto per diffusione tra i nome femminili in Italia, il nome si presenta anche in numerose varianti, tra cui si ricordano Rosetta, Rosella, Rosina, le forme abbreviate Rosi e Rosy, l’alterato di matrice spagnola Rosita (in uso anche al maschile), e le forme doppie Rosa Anna o Rosanna, Rosa Maria e Rosa Angela o Rosangela. Il nome, dal greco rodon,’rosa’, è il più diffuso tra i nomi floreali, ed è sorto in Italia a partire dal Medioevo con valore affettivo e augurale ripreso dal fiore, divenuto il simbolo della purezza, della giovinezza, dell’amore. Si è affermato in ambienti cristiani anche per il culto di s. Rosa di Viterbo (città di cui è patrona), francescana che predicò contro le eresie, di s. Rosa da Lima, terziaria domenicana, patrona delle Americhe e delle Indie (la prima cronologicamente tra tutti i santi americani), vissuta in totale misticismo e ascetismo sul modello di s. Caterina da Siena, morta nel 1617, e di s. Rosa Filippini, festeggiata il 17 novembre.

Anna ama costruire e sa che per costruire nella vita ci vuole pazienza, coraggio, perseveranza, solidità. Ma lei possiede tutte queste virtù oltre al senso dell’ordine, della misura, della giustizia.

L'articolo prosegue subito dopo

Non si spaventa di fronte alle sconfitte, sa che fanno parte del gioco e che non è detto siano penalizzanti. Per lei una famiglia senza figli non può esistere ed è una madre perfetta, premurosa, dolce, protettiva, decisa. Il suo carattere è forte e spesso si vive nella sua ombra ma, se si impara ad ammirarla, la si accetta pienamente e la si apprezza per ciò che merita.
Da bambina Rosa è servizievole, affettuosa, tenerissima, da adulta diventerà una donna aggraziata e dedita all’amore nel senso più ampio del termine: l’amore per la natura, per gli animali, per i bambini, per le persone meno fortunate e per un unico uomo al quale dedicherà la vita intera.
Anna Rosa appartiene alla schiera dei nomi che ha inizio con un vocale. Ciò significa che la persona in questione è fortemente combattuta tra la testa e il cuore. Il nome che inizia per A appartiene a chi è creativo, ha sempre idee originali ed ama molto la natura. Persone attente all’aspetto concreto della vita, pronte a superare ogni ostacolo con fermezza e caparbietà.
Significato: grazia divina, misericordia, pietà, martirio, a cui si aggiunge l’aggettivo rosa
Segni corrispondenti:Cancro e Scorpione
Numeri fortunati: 7-3
Colore: Blu
Pietra: Zaffiro
Metallo: Oro

 

Leggi anche

parabola
Guide

Spostare la parabola Sky: come fare

Alcuni consigli utili per orientare la parabola di Sky in maniera corretta. Che possediate una parabola Sky tradizionale, oppure una parabola rettangolare e piatta (magari di quelle decorabili), il problema per voi, non appena acquistata, Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*