“Fotofinish”, al Teatro Out Off uno spettacolo sulla solitudine COMMENTA  

“Fotofinish”, al Teatro Out Off uno spettacolo sulla solitudine COMMENTA  

30 Luglio 200821:00 Grande teatro ad ingresso libero. E’ questo che stasera offre l’Out Off di via Mac Mahon. Uno spettacolo che vede protagonista una coppia davvero “ok”: Antonio Rezza e Flavia Mastrella per una sola replica dello spettacolo “Fotofinish”.

La storia parla di un uomo che si fotografa per contrastare la solitudine e tramite la moltiplicazione della sua immagine crea una folla immaginaria. Alla fine, però, arriva tramite un’intensa lotta con il suo alter ego, alla consapevolezza che nulla è mai esistito e che la solitudine è un male che non può essere “fotografato”.

All’interno di questo spettacolo sull’individualismo e la sua disperazione, c’è molta “scultura” ideata da Flavia Mastrella che ha creato la scena con sfere giganti in cotone e acciaio.

Particolare è il lavoro a corpo libero e il tulle elasticizzato indossato da Rezza che si deforma per prendere mille forme: dal cliente all’esperto fotografo, dal politico alle «suore podiste» come le chiama il protagonista, «in corsa per la vittoria dell’agonia della vita».

L'articolo prosegue subito dopo

Infine, la trasformazione è in case-cella che costringono il corpo alla sua condizione di solitudine. Teatro Out Off via Mac Mahon 16, Ingresso libero

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*