Per Sofia, il film d’esordio di Ilaria Paganelli COMMENTA  

Per Sofia, il film d’esordio di Ilaria Paganelli COMMENTA  

Presentato nei giorni scorsi al Lido di Venezia dalla Fondazione Ente dello Spettacolo, che ha voluto dare spazio alla produzione di giovani registi, e presto in proiezione a Cagliari, l’esordio dietro la macchina da presa di Ilaria Paganelli, nata a Cagliari ma residente a Roma, che con il film Per Sofia mostra un’altra faccia della Sardegna, “un’isola fatta di piccoli paesi, senza criminalità nè banditismo”.

La regista dimostra grande amore verso la Sardegna, e l’amore e la passione sono due costanti della pellicola, che pone grande attenzione anche alla fotografia, con la maggior parte delle scene filmate a settembre, considerato da Ilaria il migliore per valorizzare i paesaggi sardi.

La trama
Isak, giovane violinista, sogna di scappare dalla casa natia, oppresso da un padre autoritario. In crisi esistenziale, si trasferisce in un paese della Sardegna, dove potersi dedicare alla sua passione. Nel rifugio sulla scogliera dove abita, il suo destino si intreccerà con quello di Sofia, pianista che negli anni ‘40 abitava nella casa vicina. Grazie a lei, Isak sarà capace di ritrovare se stesso.

Di seguito, due trailer del film:

[Immagine tratta da Cinemecum; per richiederne l’eventuale rimozione, contattare la redazione]

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*