Sgarbi rinuncia a MilanoCOMMENTA

Alla fine non ha saputo rinunciare a Salemi, il piccolo centro agricolo in Provincia di Trapani dove è stato eletto sindaco. Vittorio Sgarbi, dopo la vittoria “amministrativa” ottenuta al Tar lombardo, decide di

mollare la presa dal Comune di Milano e rinunciare al posto nella giunta meneghina. Gli impegni presi con gli elettori siciliani non possono essere traditi e, d’altronde, neppure si può fare l’assessore

Leggi anche: Abitare il Tempo 2010

a Milano e il Sindaco a Salemi perché la legge lo vieta. E così con una lettera di dimissioni consegnata al Sindaco di Milano, l’ex assessore alla cultura di Palazzo Marino esce in maniera dignitosa dalla querelle con

Leggi anche: Il salesiano II

Letizia Moratti trovando una via di fuga onorevole. Riconosce, però, che sarebbe difficile lavorare in un clima dove non esiste più il rapporto di fiducia tra lui e la giunta. Il suo, comunque,

sembra essere un arrivederci più che un addio perché, ha annunciato, tornerà a Milano, magari come presidente della Provincia o assessore provinciale.

loading...

Commenta per primo "Sgarbi rinuncia a Milano"

Commenta

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato

*